Testimonianze

Chi ha provato BrainControl AAC racconta la propria esperienza.

BrainControl Avatar
9 giugno 2020

Tra capolavori dell’arte e tecnologia ai massimi livelli, la mia esperienza è stata anche quella di una visita “a misura” di bambino, mia figlia, 7 anni, alla guida dell’avatar. E’ stata un’esperienza unica, mai fatta prima. Soprattutto, un’esperienza che, nei tempi che abbiamo vissuto nell’emergenza Covid in cui il virtuale è entrato più che mai a far parte delle nostre vite, dimostra come il futuro passi anche da qui. La particolarità, è un avatar con “anima”, grazie alla possibilità di interagire, e ancora di più, visto che certi particolari nella realtà a volte sono quasi invisibili agli occhi. E il fatto che tutto, dagli affreschi all’high tech, sia made in Italy.

E L

BrainControl Avatar
6 maggio 2020

Ho guidato un “TURISTA VIRTUALE” in una visita all’interno del Santa Maria della Scala per conoscere l’ambiente denominato Pellegrinaio.

Personalmente ho sempre considerato questo tipo di esperienze estranianti, sia per chi le conduce sia per chi le riceve, in quanto non c’è la possibilità di un contatto diretto vis a vis in presenza tra i soggetti coinvolti.

Aver avuto l’occasione di provare con l’avatar in dotazione mi ha concesso la possibilità di ricredermi su tali mezzi. L’interazione tra i partecipanti situati anche a distanza di chilometri è vera al 100% e si può instaurare un dialogo curioso quasi “intimo” con il visitatore che, dal canto suo, ha la possibilità di soddisfare le sue curiosità riguardo alle opere d’arte o agli ambienti.

Questo progetto, nato per pazienti con disabilità, è un dispositivo valido per chiunque.

L S P

BrainControl Avatar
5 maggio 2020

Durante questo “tour” nel Museo Santa Maria della Scala mi sono chiesto:

sarà questo il nuovo turismo?

Una guida turistica mi ha guidato attraverso il museo di Santa Maria della Scala a Siena.
Non ero lì, ma il mio avatar (una specie di monitor su una sorta di segway) lo era. Ho controllato l’avatar da casa (Roma, a 250 km di distanza) e sono stato anche in grado di ingrandire nitidamente gli affreschi del 15 ° secolo con la spiegazione della guida (vivente).

Lucia è il suo nome. La guida, non quello dell’avatar.

Ho scoperto il servizio durante la ricerca su Braincontrol, una startup italiana. La società che ha sviluppato un dispositivo che restituisce ai pazienti con disabilità gravi il controllo della propria vita.

E K

BrainControl Avatar
8 aprile 2020

Grazie per le meravigliosa visita!

Il progetto è veramente lodevole e costituisce un notevole passo in avanti nell’abbattimento del barriere e fisiche e non per i disabili.

Essere protagonisti di un’esperienza così immersiva, anche per merito delle guide preparate e disponibili, ha annullato quella sensazione di freddezza e distacco che di solito i tour virtuali dei beni culturali lasciano nel visitatore.

S D D

Pazienti & Familiari
9 aprile 2019

Grazie di cuore… a noi davvero ha cambiato la vita…

 

D. D.

Pazienti & Familiari
20 ottobre 2017

La fantascienza è diventata realtà. Grazie all’Ing Pasquale Fedele e la sua equipe (LIQUIDWEB) al TOP anche con la robotica!

 

M. S.

Medici & Professionisti
12 agosto 2017

Questo strumento facilita la comunicazione grazie alla rilevazione degli impulsi generati dal cervello umano che vengono interpretati come codice simbolico per la scansione di tabelle comunicative. Ciò si rivela particolarmente utile in tutte le persone con gravi difficoltà nella comunicazione verbale, ma con coscienza conservata.

 

Montecatone Rehabilitation Institute

©2020 Liquidweb s.r.l. VAT 01293870521

Mini Cart 0

Your cart is empty.